• I Lions contro la violenza sulle donne

  • I Lions ed i Leo contro il diabete.

  • 6,5 milioni di Euro donati in Italia per l’emergenza Covid-19.

  • #maninalto

    5 maggio, giornata internazionale dell'igiene delle mani.
    Segui la filastrocca per imparare a lavarti bene le mani.

  • Cani Guida

    Nato a Milano nel 1959, il servizio cani guida per ciechi dei Lions dal 1975 opera a Limbiate con 12 campi di addestramento e 72 box singoli per ospitare i cani.

  • Libro Parlato Lions

    “Donare l’emozione di un libro anche a chi non può leggere!” è in sintesi lo scopo del “Libro Parlato Lions”, dal 2006 dichiarato “Service Nazionale Permanente” dei Lions Italiani.

  • C'è un Lions con te

    Il progetto, avviato da soci del Distretto Lions 108-Ia1 per facilitare l'inserimento nel mondo del lavoro di giovani, ha l'obiettivo di migliorare la qualità dei percorsi di orientamento/inserimento al lavoro tramite l'apporto delle competenze di un gruppo di socie e soci Lions in funzioni di consulenti e mentori.

  • I Lions italiani con i Bambini nel Bisogno O.N.L.U.S.

    "I Lions Italiani con i Bambini nel Bisogno - Children in need", la ONLUS costituita sulla base del progetto Multidistrettuale dei Lions Club italiani "Tutti a Scuola in Burkina Faso": un grande impegno di solidarietà per combattere la piaga dell’analfabetismo in una delle zone più povere del mondo.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

9-14 novembre 2020, settimana mondiale del Diabete.

Il paziente diabetico in questo periodo di pandemia COVID-19 è più fragile, si muove di meno a causa delle limitazioni sociali inerenti la possibilità di fare sport, le palestre sono chiuse, spesso si rifugia in comportamenti alimentari scorretti per avere conforto.
Dall’analisi di queste considerazioni i Lions del Distretto 108-Ia1 hanno posto le basi per una sinergia tra il Dipartimento di Endocrinologia e Diabetologia dell’ASL Città di Torino (condotto dal prof. Oleandri), la FAND - Associazione Italiana Diabetici che coinvolge più di 30.000 iscritti in Italia ed il Centro Universitario Sportivo di Torino (presidente dott. D’Elicio). Grazie all’accordo raggiunto con il Gruppo Radio Veronica One da lunedì 7 a sabato 14 novembre ogni giorno, alle 10:30, dieci minuti di trasmissione saranno dedicati a illustrare cosa è il diabete e come sani stili di vita e una attività fisica continuativa possono ridurre in maniera significativa l’insorgere del diabete di tipo 2 (conseguenza del comportamento personale) e sono in grado di ridurre di molto le terapie anche per quello di tipo 1 (congenito).

Sulla pagina Facebook del Distretto 108-Ia1 (https://fb.watch/1K52Uo8aA8/) potete seguire la conferenza stampa durante la quale i rappresentanti di ASL, LIONS, FAND Torino (Associazione Italiana Diabetici) e CUS Torino presenteranno alcuni progetti.

Gli interventi saranno i seguenti:

Lunedì 9:        dott. Salvatore E. Oleandri, direttore del S.C. di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.
Martedì 10:     dott.ssa Gabriella Bisio, medico di famiglia e coordinatore comitato diabete del Distretto Lions 108-Ia1.
Mercoledì 11:  Giulietta Miele, presidente FAND Torino - associazione italiana diabetici.
Giovedì 12:     Stefania Bertello, infermiera SC Endocrinologia e Malattie Metaboliche ASL Città di Torino.
Venerdì 13:     dott. Riccardo D’Elicio, presidente CUS Torino.
Sabato 14:      testimonial diabetici per dimostrare che l’attività fisica riduce e rallenta l’intervento farmacologico a tutte le età.
Giorgia Cavalli, quindicenne diabetica dall’età di undici anni, arrampicatrice del CUS Torino, bronzo agli ultimi italiani di categoria e giovane promessa della disciplina.
Marino Aiassa, affetto da diabete di tipo 2 da oltre trenta anni che con il ricorso a camminate e bicicletta ha migliorato la sua condizione.

L'incidenza del diabete è in crescita:

  • dal 2000 al 2017 l’incidenza è salita dal 4,6% al 9,1% e la previsione per il 2045 è 11,7%
  • si stima che nel 2045 il 10% dei cittadini del mondo avrà il diabete, per un totale di 736 milioni di persone, le cui cure arriveranno a costare 1 trilione di Dollari

Nel 2018 in Torino città i residenti con diabete noto erano 39.713, mentre 102.110 sul territorio della Città Metropolitana.
Essendo il rapporto tra diabetici non noti e noti di 1 a 3, i valori salgono a 57.364 persone in Torino Città e 147.493 nella Città Metropolitana. Solo il 50% dei malati sono seguiti presso strutture specialistiche. L’incidenza del diabete è maggiore soprattutto nei quartieri nord e coinvolge soggetti di diverso livello d’istruzione con una prevalenza di coloro che hanno bassa scolarità.

I Lions e i Leo stanno affrontando questa emergenza sanitaria mondiale attraverso iniziative di sensibilizzazione, facilitando l’accesso alle cure grazie a programmi di screening e di assistenza e migliorando la qualità della vita delle persone affette dalla malattia. Si è scelto di seguire un orientamento strategico di integrazione definito URBAN HEALTH riferito al benessere fisico, psichico e sociale nella città in cui si vive.

Un impegno condiviso con diversi partner, tra cui:

ASL Città di Torino     FAND Torino - Associazione Italiana Diabetici     CUD Torino     Change Diabetes

Ecco alcuni progetti calendarizzati forzatamente in primavera poiché non attuabili nell’immediato per le norme di distanziamento interpersonale:

  • screening della glicemia nelle piazze e nelle sedi dell’Università e del Politecnico di Torino (per l’informazione e la formazione dei giovani);
  • un importante evento sportivo non competitivo in collaborazione con il CUS Torino per richiamare l’attenzione dei cittadini sulla patologia diabetica e sensibilizzare alla prevenzione mediante l’attività fisica;
  • eventi di informazione e formazione tramite incontri tra la cittadinanza e gli specialisti diabetologi;
  • raccolta fondi tra i Lions club del Distretto 108-Ia1 per dotare il reparto di Endocrinologia della ASL città di Torino di una cucina dove poter insegnare alle persone le modalità di preparazione dei cibi più idonee al mantenimento del benessere.

Iniziative tramite le quali i Lions desiderano dimostrare a tutti i cittadini torinesi, in particolare coloro che sono affetti da diabete, che l’attenzione verso la loro salute è continua, così come l’attività di volontariato per la divulgazione della conoscenza della prevenzione e delle cure di questa patologia che incide sempre più nella vita quotidiana di ciascuno.

Notizie dal Multidistretto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più