2014/2015 Presidente Emilio Mello

Emilio Mello

 

 

Saluto del Presidente
Novara, 1° luglio 2014
 
Cari amici Lions,
quando il 26 marzo dello scorso anno sono stato designato vice presidente ho accettato l’incarico con un po’ di preoccupazione perché per diversi anni i miei impegni di lavoro mi avevano tenuto lontano dalla città e dal LC Novara Ticino. Temevo quindi di dover scontare maggiori difficoltà a inserirmi nell’operatività del Club e invece da subito ho ricevuto consigli e suggerimenti preziosi oltre alla vicinanza discreta di molti amici. Perciò non posso che ringraziarvi di questa fiducia alla quale, con l’aiuto dei validi Consiglieri, cercherò di rispondere al meglio delle mie capacità.
In particolare ho raccolto tre indicazioni che condivido con convinzione: la prima, è necessaria una maggior conoscenza dei soci, specialmente quelli di più recente ammissione, per poter migliorare i rapporti interpersonali promuovendo un clima di solidarietà e collaborazione; la seconda, poiché c’è una legittima richiesta di maggiori informazioni su quelle che sono le iniziative e i services del Club, va soddisfatta migliorando la comunicazione; la terza, occorre impegnarsi per cogliere l’opportunità offerta, in termini di sinergie e ottimizzazione delle risorse, ai Lions Club novaresi di lavorare insieme su progetti comuni.
Vi anticipo ora le linee essenziali del programma, che sarà naturalmente meglio definito nei dettagli con il contributo del Consiglio. L’attenzione principale del Club sarà certamente rivolta ai services: da quelli più tradizionali quali il Concerto di S. Gaudenzio, che vanno valorizzati e “rivitalizzati”, ad altri, nuovi e in parte già individuati, ma che meglio meglio definiremo insieme durante l’anno lionistico seguendo gli indirizzi di forte impegno sociale che ci hanno da sempre distinto. Dobbiamo però sforzarci di operare con l’obiettivo non semplicemente di raccogliere, ma far crescere, coltivare, e sviluppare i fondi necessari a sostenere le azioni che ci siamo prefissati.
Per quanto riguarda conviviali e conferenze, gli argomenti trattati dai relatori ruoteranno fondamentalmente intorno al territorio e alla cultura nella sua accezione più ampia. Diversi riferimenti si faranno all’enogastronomia, filone molto attuale in questo periodo di avvicinamento a Expo 2015, manifestazione alla quale il LCI è stato invitato a partecipare in veste di rappresentante della Società Civile. In particolare verrà riservata particolare attenzione al tema “Nutrire il Pianeta” attraverso alcuni degli ambiti trattati dai Lions, che ci permetteranno anche di contribuire concretamente a importanti services internazionali e locali: attività di prevenzione sanitaria, realizzazione di orti didattici, borse di lavoro per i giovani, buoni spesa per famiglie bisognose. E poi ancora la promozione dell’innovazione nella catena agroalimentare con finalità sociali e la salvaguardia delle grandi tradizioni alimentari della dieta mediterranea saranno ulteriori aree che daranno spunto per iniziative culturali e non solo.
Certo di poter contare sulla partecipazione e il contributo attivo di tutti Voi alla vita del Club sia nella fase di proposta e individuazione che in quella di realizzazione delle iniziative, vi auguro un buon anno lionistico e vi abbraccio.
 
Emilio Mello

 

Discorso di commiato in chiusura dell’anno lionistico
Novara, 30 giugno 2015


Cari amici Lions,
sono arrivato alla fine del mio mandato ed è tempo di bilanci e di ringraziamenti. Innanzitutto ai componenti del Consiglio Direttivo: le new entry Mattachini e Oliaro che si sono dimostrati un ottimo Segretario di Club e un attentissimo Tesoriere; Puliatti che si è confermato un Cerimoniere esperto. A loro va il mio più sentito ringraziamento perché è a loro in particolare che ho chiesto molto e la risposta è sempre stata eccezionalmente positiva. Grazie al Past Presidente Bertagna che mi ha sempre incoraggiato e sostenuto e al Consigliere Censore Spaini che con discrezione ha risposto alle molte domande poste da un Presidente con scarsa esperienza lionistica. Ovviamente non dimentico gli altri componenti del Consiglio che si sono impegnati insieme a me per gestire al meglio il nostro Club. Un ringraziamento anche a tutti i componenti dei Comitati e ai Soci ai quali avevo assegnato deleghe specifiche che hanno lavorato per portare avanti con efficacia le attività programmate.
In questo anno lionistico la mia scelta è stata quella di spingere il Club a impegnarsi particolarmente su due fronti:
- creare numerosi momenti di incontro e di reciproca conoscenza tra i soci dei diversi Club Lions novaresi promuovendo serate, service comuni e gite aperte anche agli altri Club con l’intento di favorire il raggiungimento di uno degli scopi più ambiziosi e di grande soddisfazione del lionismo – unire i Club con i vincoli dell’amicizia;
- incoraggiare i Soci a contribuire attivamente alla vita del Club, stimolandoli a fomulare proposte di service e recependo molti dei loro suggerimenti. Sono andati così a buon fine tra l’altro l’organizzazione di uno screening oculistico in collaborazione con UIC a settembre, la partecipazione all’organizzazione del pranzo il Risotto del vescovo per una borsa di lavoro a ottobre, la cena con raccolta fondi per il service Mille orti in Africa a novembre, la raccolta fondi a favore delle popolazioni colpite dall’alluvione a dicembre, l’organizzazione di un weekend sulla neve per sei disabili e tre accompagnatori a gennaio, il progetto di sensibilizzazione dei giovani Missione Agenti Pulenti a marzo-aprile, la donazione al convitto S. Lorenzo per le famiglie in difficoltà a maggio e sempre nello stesso mese il Progetto Mamme.
Come è corretto per un Club Lions sono state promosse iniziative di interesse locale come, il Concerto di S. Gaudenzio a favore della mensa e armadio del povero del Convento di San Nazaro, il concerto per la raccolta fondi per l’Ospedale, la Caminada a favore dell’ANGSA di Novara, la donazione di pannolini e tiralatte alle mamme in difficoltà economica, ma anche di interesse nazionale e internazionale come le raccolte fondi per le alluvioni in Italia, la costruzione di un orto in Africa, le vaccinazioni contro il morbillo nei Paesi del Terzo Mondo, il terremoto in Nepal. Hanno dato buoni risultati anche I tradizionali services ai quali contribuiamo da sempre: il Poster per la Pace e il Progetto Martina.
In definitiva un bilancio positivo e di cui tutti i Soci devono sentirsi fieri. Quest’anno il nostro Club ha ricevuto la Medaglia “District Governor Appreciation”. La motivazione parla chiaro: “Siamo tra i distretti più efficienti e il tuo club si è distinto tra i club del distretto”.
Un risultato questo raggiunto soprattutto grazie alla partecipazione e al contributo attivo di molti Soci alla vita del Club. Un grazie di cuore dal vostro Presidente con i migliori auguri a Renato Cerutti per il prossimo anno.
Vi auguro una buona estate e vi abbraccio.
Emilio Mello

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più