10/06/2018 - L.C. Torino Pietro Micca: Visita alla Sacra di San Michele

Domenica 10 Giugno il mio club Torino Pietro Micca, sostenitore del Vespa raduno, con lo stesso obiettivo di Services dei Lions Club Giaveno Val Sangone, Cumiana Val Noce, Susa Rocciamelone, , Torino Stupinigi, Torino Valentina Futura, ha partecipato alla visita organizzata alla Sacra di San Michele. Dopo le forti preoccupazioni per l'imperversare del maltempo, alla mattina di domenica è apparso un timido sole, quanto bastava a tutti i partecipanti, per godere della bellezza di quest'opera posizionata sulla sommità del monte Pirchiriano, in origine "monte dei Porci“. 

Difficile con le parole descrivere l'emozione che questo ambiente trasmette nel suo essere unico. Ovviamente sono passati parecchi secoli di storia e leggende, raccontate con passione dalla nostra guida. Ogni ambiente riserva sorprese e bellezze ... fortunatamente il fulcro centrale si è salvato dalle distruzioni. I coraggiosi si sono arrampicati per lo scalone dei Morti, altri, più prudenti hanno scelto gli ascensori. Tutto il gruppo si è riunito nella chiesa romanico-gotica. Ci siamo soffermati ad osservare l' Affresco oggetto del service che deve essere sottoposto ad un restauro-conservativo. Esso risale al sec. XVI ed è collocato al fondo navata, parete nord del "Coro Vecchio“ E’ composto da due scene, la prima, a sinistra raffigura San Giovanni isolato che predica agli animali " Io, voce di colui che grida nel deserto preparate le vie del Signore, raddrizzate i sentieri del nostro Dio" (TRAD. latino) Nella seconda, la scena è concentrata sul nobile volto della Madonna della Misericordia, mentre immobili i due Angeli le sorreggono il manto: a destra il clero, a sinistra c’era il laicato, cancellato dall’apertura di un passaggio. Sull'affresco in alto vi era anche una scritta, che testimoniava che il dipinto fu fatto eseguire da Giovanni di Monfalcone il 27 luglio 1503.

Come la maggior parte degli affreschi presenti all'interno della Sacra di San Michele, questo raffigurante Giovanni Battista e La Madonna della Misericordia fu fatto eseguire probabilmente dal priore Giovanni Battista dei Signori di Lucerna, monaco di quel tempo (1500) Vede in Secondo del Bosco da Poirino (pittore) sec. XVI il suo esecutore.

Patrizia Maria Elisabetta BONETTO

Presidente LC TORINO PIETRO MICCA

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più