20/11/2017 - L.C. Torino Cittadella Ducale: "Madame De Solms: l’imbarazzante consorte di Urbano Rattazzi, l’uomo del connubio"

Serata conviviale Lunedì 20 Novembre 2017 ore 20:00 Hotel Sitea Via Carlo Alberto, 35 - Torino

Sarà gradita ospite e relatrice della serata la Dott.ssa Rosanna Roccia, già Direttore dell’Archivio Storico della Città di Torino

"Madame De Solms: l’imbarazzante consorte di Urbano Rattazzi, l’uomo del "connubio"

Donna dalla personalità controversa, bella e spregiudicata, Marie Studolmine de Solms nata Bonaparte-Wyse (1831-1902) sposa nel 1863 lo statista alessandrino Urbano Rattazzi (1808-1973), già ministro del Regno di Sardegna e poi presidente del Consiglio dell’Italia unita.

Animatrice di salotti letterari, polemista e scrittrice invisa all’imperatore Napoleone III suo parente, ella non mancherà di ingerirsi nelle questioni politiche del consorte suscitando imbarazzi e scalpore al di qua e al di là delle Alpi. Intersecano la sua biografia, che è una specie di feuilleton ottocentesco ricco di colpi di scena dalle conseguenze imprevedibili, molti personaggi noti e meno noti del nostro Risorgimento.

Rosanna Roccia, già direttore dell’Archivio Storico della Città di Torino, membro del Comitato scientifico del Centro Studi Piemontesi e direttore della rivista "Studi Piemontesi", è socio effettivo della Deputazione Subalpina di Storia Patria. Ha pubblicato vari volumi dell’edizione nazionale dell’Epistolario di Camillo Cavour portando a compimento, nel 2012, la monumentale opera. E’ curatrice dell’Epistolario di Urbano Rattazzi per le edizioni dell’Istituto Nazionale di Storia del Risorgimento Italiano. Ha ideato collane editoriali e pubblicato vari saggi storici e biografie, con particolare attenzione all’epopea risorgimentale.

Info e adesioni: LC Torino Cittadella Ducale - Cerimoniera Lia Zucchi cell. 347 7030852

L’incontro è preceduto dalla cena - partecipazione € 42,00 -- Prenotazioni entro 16/11/2017

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più