01/03/2018 - L.C. Novara Ticino: Undicesimo meeting dell'anno 2017/2108 con relatore Massimo Biloni grande esperto di riso e risicoltura

Nella consueta e sempre simpatica cornice del ristorante Cravero di Caltignaga si è svolto giovedì primo marzo l'undicesimo meeting del Lions Club Novara Ticino. Una serata interessante, quella aperta dal Presidente Enrico Occhetta, con moltissime presenze sia di Soci che di ospiti nonostante il tempo decisamente inclemente. Relatore il dott. Massimo Biloni che ha tenuto una relazione sul tema "L'analisi sensoriale del riso".

Ospiti della serata la dott.ssa Giulia Baldrighi,  Paola Battioli , presidente della Confagricoltura di Novara e VCO e l'imprenditore agricolo Nino Chiò.

Massimo Biloni è nato a Brescia nel 1971 e si è laureato in scienze agrarie presso l'università degli studi di Milano. Agronomo ha poi conseguito il dottorato di ricerca in patologia del riso presso l'università di Pavia. E' stato responsabile del dipartimento di miglioramento genetico presso il centro ricerche dell'Ente Nazionale Risi ed è consigliere nazionale e coordinatore del gruppo riso dell'Assosementi. E' stato direttore generale di Sapise , società sementiera, sino al 2016. E' autore di un centinaio di pubblicazioni e nel 2017 ha pubblicato "Il libro del riso italiano". E' inoltre l'ideatore di un modello matematico previsionale che viene usato nella lotta al fungo Brusone che è molto pericoloso per la coltura del riso.

Il dott. Biloni dopo aver tracciato la storia del riso e delle sue evoluzioni ha spigato come nascono le diverse qualità del riso che in tempi recenti sono state introdotte sul mercato ricordando a tutti che sino al 1925 in Italia veniva usata un sola qualità di riso, il riso originario.

Ha poi sottolineato le caratteristiche delle diverse qualità e le caratteristiche di qualità che deve avere il buon riso. Ha poi proposto ai presenti l'analisi sensoriale del riso utilizzando tre qualità che erano state distribuite in appositi bicchieri. Scuotendo e poi annusando in questi bicchieri è stato possibile apprezzare le differenze di profumo delle diverse qualità.

La cena è stata sapientemente preparata dallo chef Giampiero Cravero ed è stata completamente basata sui diversi tipi di riso forniti dai vari produttori, alcuni presenti, e dallo stesso presidente.I commensali hanno quindi avuto modo di gustare le varie qualità con grande soddisfazione di tutti

Al termine della serata moltissime sono state le domande poste al relatore a dimostrazione dell'interesse dei presenti verso la principale coltura agricola della zona. Dopo i consueti convenevoli e presentazione al relatore di alcuni riconoscimenti il Presidente Enrico Occhetta ha dato il consueto colpo di martello alla campana di chiusura della serata.

https://photos.google.com/share/AF1QipO_oqJYm3jUzp-qC0hb9QHo-KLUAbtEifvLpl12QcV8JEZEpjRIVOILULYpJFAcsw?key=Q0xOZjJjRjBkTko4Y1V5TlowQy1KMTJCaEVuYlZ3

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento. Cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più